10%

Sconto Benvenuto

Sul Primo Acquisto

Inserisci Coupon

DRONE10

Domande frequenti sui droni con fotocamera

Domande frequenti sui drone con fotocamera

Qual è il GPS utilizzato per un drone con una fotocamera?

il GPS è uno dei sensori più importanti per mantenere il drone in un punto. GPS sta per sistema di posizionamento globale. La maggior parte dei droni con telecamere ha un ricevitore GPS che riceve i segnali inviati dai satelliti per determinare la loro posizione. Con l’aiuto del GPS, i droni con fotocamera possono posizionarsi in un punto e rimanere lì per sempre (o almeno fino alla morte della batteria). Se c’è vento o qualsiasi altra forza esterna che spinge il drone, il GPS rileverà il cambio di posizione e farà volare il drone indietro dove dovrebbe essere. Il GPS viene anche utilizzato per la navigazione del drone fino al suo punto di partenza, se il controllo viene perso.

Il GPS è un ottimo modo per far sembrare un drone intelligente, ma averlo non significa che il tuo drone volerà da solo ed eviterà qualsiasi ostacolo sul suo percorso. Questo è il motivo per cui tutti i nuovi droni DJI dispongono di fotocamere specifiche per il rilevamento e l’eliminazione degli ostacoli.

Cos’è un giunto cardanico e ne ho bisogno?

Se acquisti un drone con una fotocamera, molto probabilmente avrà una qualche forma di stabilizzazione dell’immagine. I droni sono instabili per natura, quindi quando metti una telecamera su di loro, il video uscirà tremolante a meno che la fotocamera non abbia la stabilizzazione dell’immagine. Alcuni droni utilizzano la stabilizzazione dell’immagine digitale che funziona ritagliando l’immagine e stabilizzando una piccola parte dell’intera immagine. Fare le cose in questo modo è facile, ma pochissimi droni con stabilizzazione digitale producono video di grande impatto. Di solito c’è ancora molto movimento nell’immagine. Questo è il motivo per cui sono necessari i gimbal.

I giunti cardanici trovati sui droni con fotocamera . Utilizzano da due a tre motori brushless per stabilizzare fisicamente la videocamera. Se la sospensione cardanica sta funzionando come dovrebbe, i tuoi video sembreranno solidi, come se stessi volando su una gru aerea. Ci sono due tipi principali di gimbal; 2 assi e 3 assi. Le sospensioni cardaniche a 2 assi sono molto meglio della stabilizzazione dell’immagine digitale, ma non stabilizzano l’asse di imbardata, quindi l’immagine tenderà a oscillare a sinistra e a destra quando volerà . I giunti cardanici a 3 assi hanno stabilizzazione dell’imbardata, quindi i tuoi video saranno sempre stabili.

Qual è la modalità follow-me e come funziona?

La modalità Follow-me è un termine molto usato nel mondo dei droni. La maggior parte dei droni che pubblicizzano la modalità Seguimi userà il GPS per comunicare al drone dove ti trovi. In teoria, questo permetterà a un drone di seguirti e puntare la telecamera verso di te, ma farlo è più complicato di quanto sembri. Dal momento che il GPS ha solo circa 6 piedi di precisione, quando si utilizzano sia il drone GPS che il GPS nel telefono, la precisione reale raddoppia a 12 piedi. Ciò significa che usando solo il GPS, il drone non saprà mai veramente dove ti trovi, quindi puntare la fotocamera verso di te diventa quasi impossibile.

Questo è il motivo per cui i droni DJI hanno Active Track che utilizza la fotocamera drone per tracciare visivamente il tuo percorso, invece di affidarsi al GPS. Anche altri droni come la telecamera al passaggio del mouse possono fare altrettanto, ma la maggior parte dei droni che pubblicizzano usando il termine “seguimi” non usano il tracciamento visivo, il che rende inutile il follow me.

Quali droni con telecamera hanno il controllo dei gesti?

In questo momento, DJI Spark DJI mavic air Camera sono gli unici due droni che puoi controllare con gesti.

Altri droni DJI come Mavic Pro e Phantom 4 Pro hanno caratteristiche come Active Track per seguirti in giro, ma non puoi semplicemente agitare le mani e dire loro cosa fare senza un qualche tipo di controller. Speriamo che più droni con telecamere nel 2018 dispongano di questa funzionalità, ma al momento è troppo costoso da implementare per la maggior parte delle aziende.

Quali droni con le fotocamere hanno il supporto per la realtà virtuale?

Ci sono molti droni che hanno il supporto per la realtà virtuale, ma la maggior parte non ha molte funzionalità. Parrot ha alcuni droni con supporto VR che utilizzano lo smartphone come auricolare VR, ma gli smartphone non hanno ancora i migliori schermi per la realtà virtuale, quindi il feed video può sembrare abbastanza pixelato. La maggior parte dei sistemi VR utilizza anche il Wi-Fi che produce molta latenza video. La migliore soluzione per volare droni VR in questo momento sono i DJI Goggles.

Con DJI Goggles, ottieni un feed video HD da guardare, utilizza due schermi 1080p in modo che appaiano meno pixelati e, dal momento che gli occhiali sono prodotti standalone, puoi tenere il telefono montato sul controller. Gli occhiali DJI ti permettono anche di controllare la maggior parte delle impostazioni della fotocamera dei droni usando un touch pad sul lato, in modo da non doverli togliere dalla testa mentre voli.

Quali Drone con fotocamera sono i più facili da pilotare?

Il DJI Spark è il drone più facile pilotare di gran lunga. Ha un sacco di funzioni automatiche che rendono semplice. Puoi volare con un controller o usando il tuo smartphone. Ha un sensore ostacolo frontale che funziona in ambienti chiusi. C’è la modalità gesto, che ti permette di volare usando solo i gesti delle mani. È uno dei droni più stabili che puoi comprare.

Un altro drone che è super facile da pilotare è il Phantom 4 Pro. Ha un ostacolo a ostacoli di 360 °, quindi è molto difficile schiantarsi, ma il prezzo elevato lo rende fuori dalla portata di molte persone. Il Phantom 4 Pro è migliore per le persone che desiderano una fotocamera drone davvero sorprendente che sia anche molto facile da pilotare.

Esiste una compagnia di droni con fotocamera migliore di quella di DJI?

Non adesso. DJI è la società che ha inventato i droni pronti per la fotografia. Sono usciti con il Phantom 1 originale nel 2013 e da allora hanno avuto un inizio di anno nel settore dei droni. L’unica altra società che si avvicina in termini di tecnologia e innovazione è Parrot. DJI e Parrot sono le due compagnie di droni tradizionali che escono con i migliori droni in questo momento, tuttavia potrebbero cambiare un giorno.

Ricevi email riservate ai membri, coupon di sconto su prodotti relativi ai Droni e i consigli di Drone24hours.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: